Lo sai che camminare con l’acqua fino al ginocchio allevia il dolore da artrosi?

Camminare in spiaggia fa bene ma camminare nel mare con l’acqua fino al ginocchio fa anche meglio perché allevia il dolore da artrosi che colpisce le articolazioni – spiega la dottoressa Lara Castagnetti, osteopata e specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa di Humanitas.
Camminare al mare con l’acqua al ginocchio ma anche nell’acqua più alta aiuta ad alleviare il dolore da artrosi di tutte le articolazioni degli arti inferiori, e cioè caviglie, ginocchio e anca, e non solo del ginocchio perché nell’acqua di mare ma anche della piscina, si riduce il carico del peso corporeo sulle articolazioni.
Camminare nell’acqua di mare immergendosi fino all’ombelico o all’altezza del petto e delle spalle aiuta di più ad alleviare il dolore da artrosi perché il peso corporeo a carico delle articolazioni si riduce da metà fino meno di un quarto (50% ombelico, 33% petto, 20% spalle) mentre camminare immersi fino al polpaccio solleva le articolazioni di solo il 5% del peso con nessun beneficio nel dolore da artrosi.
Camminare in acqua è particolarmente importante nei malati di artrosi che così allenano anche i muscoli oltre a fare attività fisica che spesso invece non riescono a praticare proprio a causa del dolore provocato dall’artrosi. Infine, ma da non sottovalutare, anche l’effetto drenante e il beneficio che camminare nell’acqua di mare ha sul miglioramento della circolazione venosa e della vascolarizzazione.

(Salute, Humanitas)