PARACETAMOLO EG 20 COMPRESSE 500mg

PARACETAMOLO EG 20 COMPRESSE 500mg

ASPIRINA GRANULATO EFFERVESCENTE 10 BUSTINE 400 + 240MG

ASPIRINA GRANULATO EFFERVESCENTE 10 BUSTINE 400 + 240MG

PARACETAMOLO EG 20 COMPRESSE 500mg

Madicinale a base di Paracetamolo indicato nei casi febbre e dolori influenzali
Regular Price 3,90 € Special Price 2,21 €
ESAURITO
SKU
041467034

PARACETAMOLO EG 20 COMPRESSE

MEDICINALE PER FEBBRE E DOLORI

A cosa serve Paracetamolo EG

Paracetamolo EG è un farmaco a base del principio attivo Paracetamolo, appartenente alla categoria degli Antipiretici, Analgesici FANS e nello specifico Anilidi.
Si usa nel trattamento sintomatico del dolore da lieve a moderato e degli stati febbrili.

Come assumere Paracetamolo EG:

Le dosi dipendono dal peso corporeo e dall’età; una dose singola può variare da 10 a 15 mg/kg peso corporeo fino ad un massimo di 60 mg/kg di dose giornaliera totale
L’intervallo di dose specifica dipende dai sintomi e dalla dose massima giornaliera. Non deve tuttavia essere inferiore a 4 ore

Peso corporeo (età) Dose singola (dose di paracetamolo corrispondente) Dose massima giornaliera (24 ore) (dose di paracetamolo corrispondente)
33 kg – 43 kg (Bambini di età compresa tra 11 e 12 anni) 500 mg 2.000 mg
44 kg – 65 kg (adulti e adolescenti a partire dai 12 anni di età) 500 mg 3.000 mg
>65 kg 500 – 1.000 mg 3.000 mg

 

Controindicazioni:
Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti

Avvertenze:
Non superare la dose consigliata
Consultare il medico se si manifestano febbre alta o segni di un’infezione secondaria o se i sintomi persistono per più di 3 giorni
Di norma i medicinali contenenti paracetamolo devono essere presi solo per pochi giorni senza il consiglio di un medico o di un dentista e non ad alte dosi
È necessario che i pazienti siano consapevoli della necessità di non prendere contemporaneamente altri prodotti a base di paracetamolo
Il paracetamolo deve essere preso con cautela in caso di disidratazione e di malnutrizione cronica
È richiesta cautela nella somministrazione di paracetamolo a pazienti con grave insufficienza epatica o renale o con grave anemia emolitica. Il paracetamolo deve essere somministrato con cautela a pazienti con insufficienza epatocellulare da lieve a moderata (compresa la sindrome di Gilbert), insufficienza epatica grave, epatite acuta, in trattamento concomitante con farmaci che alterano la funzionalità epatica, carenza di glucosio–6–fosfato deidrogenasi, anemia emolitica. Il rischio di un sovradosaggio è maggiore in pazienti con epatopatia alcolica non cirrotica. È necessaria una riduzione della dose nei pazienti che abusano di alcool. In questi casi la dose giornaliera non deve superare i 2 grammi
Deve essere usata cautela quando il paracetamolo viene utilizzato in combinazione con induttori del CYP3A4 o sostanze che inducono gli enzimi epatici, come (ad esempio rifampicina, cimetidina, antiepilettici come glutetimmide, fenobarbital, carbamazepina)
In seguito all’uso scorretto, prolungato di analgesici ad alte dosi può manifestarsi una cefalea non trattabile con alte dosi di questo prodotto
Di norma l’assunzione abituale di analgesici, in particolare di una combinazione di più sostanze analgesiche, può portare a danni renali permanenti con il rischio di insufficienza renale (nefropatia da analgesici)
Se ne sconsiglia quindi l’uso frequente e prolungato. L’assunzione di più dosi giornaliere in una unica somministrazione può danneggiare gravemente il fegato, pur non verificandosi in tal caso alcuno stato di incoscienza. È tuttavia necessario rivolgersi immediatamente al medico. L’uso prolungato può risultare dannoso, a meno che il trattamento non venga supervisionato da un medico. In bambini trattati con 60 mg/kg/die di paracetamolo, la combinazione con un altro antipiretico non è giustificata se non in caso di inefficacia del trattamento
La brusca interruzione di analgesici assunti in modo scorretto, per periodi prolungati e ad alte dosi può causare mal di testa, stanchezza, dolori muscolari, nervosismo e sintomi autonomici. Questi sintomi da sospensione si risolvono entro pochi giorni. Nel frattempo si eviti l’assunzione di altri analgesici, che non dovranno essere ripresi senza controllo medico
Popolazione pediatrica
Bambini con meno di 11 anni di età: Sconsigliato senza consiglio medico
In bambini di età superiore a 11 anni trattati con 60 mg/kg/die di paracetamolo, la combinazione con un altro antipiretico non è giustificata se non in caso di inefficacia del trattamento

Gravidanza e Allattamento:
I dati epidemiologici riguardanti l’uso orale di dosi terapeutiche di paracetamolo non indicano effetti indesiderati sulla gravidanza o sulla salute del feto/neonato. Dati prospettici su gravidanze esposte a dosi eccessive non hanno mostrato un aumento del rischio di malformazioni. Studi sulla riproduzione dopo somministrazione per via orale non hanno evidenziato alcuna malformazione o effetti fetotossici
Di conseguenza, in condizioni normali di utilizzo, il paracetamolo può essere utilizzato per tutta la durata della gravidanza, dopo una valutazione rischio–beneficio
Durante la gravidanza, il paracetamolo non dovrebbe essere assunto per periodi prolungati, a dosi elevate o in combinazione con altri medicinali, poiché la sicurezza d’uso in questi casi non è stata stabilita
Allattamento:
Dopo somministrazione orale il paracetamolo viene escreto nel latte materno in piccole quantità. Non sono stati segnalati effetti indesiderati a carico del bambino allattato al seno. È possibile la somministrazione di dosi terapeutiche del medicinale durante l’allattamento

Cosa contiene Paracetamolo EG:

Paracetamolo, Carbossimetilamido sodico (tipo A) Povidone (K–30), Amido di mais pregelatinizzato, Acido stearico

Confezione:
20 Compresse da 500mg

More Information
Brand EG SPA
Ean N/A