Scientificamente si chiama cinetosi, concretamente gli effetti del mal d’auto nei bambini sono fastidiosi per chi ne soffre e per i genitori costretti a gestire un disturbo che minaccia di trasformare ogni viaggio, anche quelli su altri mezzi, dall’aereo alla nave al treno, in un calvario. Ne abbiamo parlato con il dottor Stefano Ottolini, medico d’urgenza in Humanitas.

Causa e sintomi
Il mal d’auto colpisce un bambino su tre ed è causato dall’ipersensibilità del centro dell’equilibrio, situato all’interno dell’orecchio. Il disturbo comincia a manifestarsi con una sensazione sgradevole generalizzata: pallore, sudorazione fredda, nausea, giramento di testa e arriva fino al vomito. Parliamo di una condizione molto diffusa dipendente dal labirinto, una piccola formazione all’interno dell’orecchio che, se stimolata dal movimento, provoca fastidi. Erroneamente si pensava che soltanto bambini e adulti fossero a rischio, mentre si è scoperto che neppure i lattanti sono risparmiati.

Fonte: humanitasalute.it