Tenere sotto controllo il colesterolo cattivo può essere più semplice di quanto si immagini: ecco le indicazioni per non rischiare, grazie agli esperti

Il colesterolo è un composto organico che nell'organismo umano svolge diverse e importanti funzioni biologiche, ma quando circola nel sangue a livelli superiori alla norma si trasforma in un nemico della salute.
Ci sono però dei suggerimenti da mettere in atto per controllare il colesterolo e tutelarsi: eccoli di seguito, spiegati dall'Associazione Nazionale Cardiologi Ospedalieri.

Il colesterolo alto può essere sconfitto soltanto conoscendolo ed ecco perché è indispensabile limitarne quello cattivo, definito HDL. L'adozione di uno stile di vita sano e salutare, che comprenda una dieta corretta e della sana attività fisica, è alla base della prevenzione, ma ciò che bisogna sapere per ridurlo e sconfiggerlo è innanzitutto che:

- Sovrappeso, sedentarietà, fumo delle sigarette andrebbero evitati perché ne favoriscono l'aumento;
- L'alimentazione ha una enorme importanza poiché la principale causa dell'ipercolesterolemia è proprio una dieta troppo ricca di grassi saturi (ad esempio quelli contenuti in carni rosse, formaggi e insaccati);
- Bisognerebbe svolgere tra i 30 e i 45 minuti di attività fisica di media intensità dalle 3 alle 5 volte a settimana. Non è indispensabile andare in palestra: basta ad esempio una camminata a ritmo sostenuto, effettuare del lavoro di giardinaggio, ballare o andare in bicicletta.

Si apprende poi che chi ha avuto un infarto o un'angina ha un rischio molto più alto di svilupparne un secondo e che uno dei più importanti fattori di rischio è proprio rappresentato da alti livelli di colesterolo HDL nel sangue. Dopo eventi coronarici del genere, bisognerebbe verificarne regolarmente i valori, assumere tutte le terapie prescritte dal medico, smettere di fumare, praticare un po' di esercizio fisico e associare il tutto a una dieta che comprenda il consumo regolare di frutta, verdura e legumi.

Secondo gli esperti, meglio ridurre l'assunzione di grassi, dolci e bevande alcoliche. Questo perché un’alimentazione sana può ridurre il colesterolo nel sangue fra il 5% e il 10%.